Festa della Madonna delle Grazie

festa_MdGE’ la festa più sentita dai Cambianesi che si ritrovano ogni anno ai numerosi appuntamenti per onorare la nostra Madonna. Infatti il Paese di Cambiano ha deciso di rinnovare ogni anno, con una settimana di preparazione e con la processione, la sua devozione a Maria, continuando una tradizione secolare.

E proprio in questi tempi di crisi e di smarrimento è più che mai opportuno offrire ai Cambianesi un’occasione per ritrovarsi uniti a pregare e a invocare la protezione di Maria su tutto il Paese, quella protezione che Lei ha concesso nei momenti più tristi e più bui della nostra storia.

I vecchi Cambianesi conoscono molti episodi legati all’intercessione di Maria, invocata come Madonna delle Grazie.

Il più famoso è quello del 1835, quando il Piemonte era devastato da una epidemia di colera. Ebbene, a Cambiano, ci fu un solo morto “ob morbum” (per la malattia), come riporta don Compayre nei registri parrocchiali: “la ragione del pericolo scampato viene presto ricondotta alla Madonna delle Grazie, tanto invocata in quelle lugubri giornate”. E don Compayre istituisce allora la processione solenne, investendo Maria del ruolo di grande protettrice di Cambiano.

festa_MdG_orDa allora tanti interventi miracolosi della Madonna sono segnalati e testimoniati da ex voto che si accumulano attorno alla sua bella statua. Tutti gli ex voto sono stati fusi in due corone preziose (benedette direttamente da papa Roncalli), che adornano la Madre e il Figlio per volere del parroco don Minchiante. E’ stato lui che ha solennizzato l’incoronazione della statua della Madonna e del Bimbo nel 1959 alla presenza del vescovo monsignor Burzio.
I fedeli presenti erano circa 7000!

Nel mese di settembre, seguendo la tradizione, si celebra solennemente la grande festa della Madonna con una settimana di preparazione. Alle messe, solitamente serali, vengono invitati a turno i sacerdoti di Cambiano o gli ex parroci. Ad esempio, nel 2016: padre Michelangelo, don Amerio, don Claudio, don Nino e don Martino per dare la loro testimonianza di affetto a Maria “Mater Gratiae et Misericordiae”.

Ogni cinque anni, negli anni multipli di 5, le processioni assumono particolare solennità. E tutto per ringraziare la Madonna delle Grazie che con il suo manto copre Cambiano e lo protegge oramai da diversi secoli.

Galleria foto storiche

1800 processione batù
« 1 di 16 »