Sacra Famiglia

Foto Pilone
Sacra Famiglia e San Giuseppe lavoratore

 

Descrizione
Ricorrenza: 1 maggio

Ubicazione: bivio tra via De Gasperi e via Cesare Battisti, nella zona anticamente detta “regione Chiosso”.

Epoca di costruzione: fine Ottocento

Motivo della dedica: il pilone fu fatto erigere per voto dal sig. Burzio Emanuele, proprietario di una delle più vecchie segherie di Cambiano, e dedicato a S.Giuseppe in quanto falegname, a protezione dell’attività  della sua ditta, e alla Sacra Famiglia per implorare la protezione sulla sua numerosa famiglia.

Forme di devozione: i discendenti del sig. Emanuele Burzio, che hanno ereditato il pilone, si riuniscono il 1 maggio, e partecipano con gli abitanti del borgo alla recita del S.Rosario.

Stato attuale di conservazione: buono

Proprietà attuale: fratelli Burzio

 

Cenni agiografici
E’ la seconda festa di S. Giuseppe. Sposo di Maria e padre putativo del Signore. La festa del Patronato di San Giuseppe, celebrata inizialmente dall’Ordine dei Carmelitani, venne estesa alla Chiesa universale nel 1847, ma venne abolita nel 1956 e sostituita da Pio XII da quella di S. Giuseppe lavoratore, per offrire al lavoratore cristiano un modello da seguire e un protettore

 

Caratteristiche architettoniche ed iconografiche
il pilone ha pianta quadrangolare e tetto a due falde, ricoperte di tegole, terminante con una croce, costruito ad imitazione di una casetta in mattoni “facciavista”, su un alto basamento lapideo, con due piccole grate laterali che fungono da finestre. Sopra la nicchia si trova un motivo decorativo di forma circolare in mattoni e al di sopra di questo una scritta, ormai illeggibile. L’interno è molto grazioso, poichè raffigura un quadretto familiare soffuso di grazia e di semplice poesia. A riscattare l’ovvietà  della scena è anche il fatto che la rappresentazione è, per così dire, personalizzata in quanto Gesù Bambino è intento a piantare dei chiodi in una cassetta da imballaggio, tipica produzione della falegnameria Burzio e in genere delle falegnamerie cambianesi.

 

Curiosità
La facciata del pilone, attualmente, non risulta più in asse con via Cesare Battisti, ma inclinata, perché il tracciato di tale via ha subito una modifica: in precedenza, infatti, essa curvava a destra oltre il pilone, tra questo e casa Martini. Il sig. Burzio fece fabbricare dalla Fornace Carena dei mattoni e delle tegole in miniatura appositamente per il pilone.

 

Icone
Sacra Famiglia San Giuseppe Lavoratore
Sacra Famiglia e San Giuseppe lavoratore